The Family

Biographies

Lorenzo “Lau” Ricci

Grazie ai genitori Bruno e Maria Pia ascolta fin da bambino la musica rock, il brano preferito da Lau a 2 anni era “Satisfaction” degli Stones che continuava a riscoltare nel suo mangiadischi e “Bad moon rising” dei Creedence Clearwater Revival”.

All’età di 10 anni inizia a suonare una chitarra classica, regalo per la prima comunione, con scarsissimi risultati all’inizio, per la gioia dei suoi genitori che erano costretti a subire le continue prove del figlio. Cresce ascoltando musica rock KISS, Iron Maiden, Metallica, Anthrax, AC/DC e sogna di avere una propria band per emulare sul palco il suo idolo di sempre, il frontman dei KISS Paul Stanley.

La sua prima band i “Dorema” la forma a 17 anni insieme ai suoi amici d’infanzia, registrando un mini demo, nell’inverno del 1992 si unisce alla band “Old Dream”, come bassista, per la fine dell’incisione di un mini EP “Southern Summertime”, la band dopo una serie di esibizioni live a supporto dell’EP cambia nome e direzione musicale, diventando le “Bugie Promesse”, nel dicembre 1994 esce l’EP “Ombre”.

Insieme all’amico chitarrista Marco Minotti (ex Dorema), il vocalist Ernani Ray Douglas Natarella (Sugar Ray Dogs) e il compianto batterista Massimo Vivaldini formano i Luçidaçilaççi, i quattro nel 1995 pubblicano un mini EP di cinque brani intitolato “Farfalle e Nuvole”. Nel 1996 la band si scioglie dopo una memorabile esibizione live al “Raimbow” di Milano.

Nel 2008 conosce Giordano “Gio” Conti (chitarra), Mirco “Kinnyboy” Prainito (basso) e Davide “Mandingh” Vodola (batteria) formano i The Great Q, i quattro registrano un mini EP intitolato “Walking in my shoes”. Nel settembre del 2013, Lau e Giordano “Gio” Conti insieme a Lorenzo “Abbo” Grassi (basso) e Fabio “Hammer” Catozzi formano i “Down The Stone”, a dicembre 2013 pubblicano il primo ep “Metamorphosis” e i quattro creano lo “Stone’s sound”.

 

Giordano “Gio” Conti

Il suo percorso musicale inizia a nove anni , quando impara a suonare la chitarra.
Da li le prime esperienze in sala prove dove suona brani italiani e rock leggero.

Non essendo soddisfatto di cio che suona si spinge verso una musica piu aggressiva colorata e tecnica…da li i primi gruppi che fecero la storia della musica: queen, deep purple, acdc…fino ad arrivare ai classici rock and roll.

L’album che gli apri la strada verso cio che suona ora è il black album dei metallica, fonte di ispirazione e di svolta nello stile di suonare la chitarra di Gio! Il sound e quei riff, la voce potente, lo hanno portato a fare il salto di qualitá iniziando a studiare seriamente lo strumento e cercando di conoscere quanto piu poteva di quel genere!

Negli anni è passato per le varie correnti del rock e del metal, anche quello piu spinto, dove ha affinato il discernimento dal rumore e gettandosi sempre di piu nelle sonorita e nella tecnica mai fine a se stessa.

Ovviamente i gruppi di riferimento che piu lo hanno influenzato sono diversi ma passano dal metal al funky, dal rock al jazz, fino a farlo innamorare del genere che suona con i DTS.

Le sue esperienze precedenti sono state gli Spit band death metal, i The great Q e i Crosscover

 

Fabio “Hammer” Catozzi


Nei primi anni ’80 inzia a suonare seriamente la batteria dopo aver pestato sin da piccolo su qualsiasi cosa che gli capitava a tiro. Cresciuto già in ambiente musicale, padre pianista, le sue influenze musicali sono subito il rock anni ’70 e tutta la scena rock degli anni ’80-’90..

Nel 1985 forma il suo primo gruppo, i “The Nile”,dopo aver inciso e composto alcuni pezzi in uno scantinato. Questa prima esperienza lo porterà alle prime esibizioni live, mischiando covers e pezzi originali.

Nel 1989 viene chiamato e poi scelto dai “Nicotine Spiral Surfer”, band psycodelic-rock milanese piuttosto riconosciuta all’epoca, che porterà all’incisione di un demo e un 45 giri a 3 tracce, e una tournè in giro x il nord italia di spalla ai ” The Gang”, altra band storica milanese di quegli anni.

La band si scioglierà per incomprensioni e divergenze d’opinione nei primi anni ’90. Nel periodo che va dal ’92 al ’96, gira vari gruppi locali come session man, e approfitta per andare a scuola di batteria per migliorare la tecnica dal leggendario Enrico Lucchini al Capolinea di Milano.

Nel 1996 viene chiamato da un gruppo chiamato “Jojoba” per registrare un demo di pezzi originali. Da quel gruppo si staccherà insieme al cantante e bassista per formare i Remove Before Flight, una tribute band dei Led Zeppelin, che ancora oggi suona ormai costantemente nei locali più conosciuti di Milano e provincia, e non solo. Nel settembre del 2013 riceve una telefonata da Lorenzo “Abbo” Grassi, amico conosciuto in giro per locali, che gli dice.. “Ciao, vorresti provare con noi? Siamo i Down The Stone…”

Che l’avventura abbia inizio!!!!!!

 

Lorenzo “Abbo” Grassi

La sua avventura ha inizio con i Till The Death (1991-1994) i quali si trasformano, con un cambio alle chitarre nei Prolog (1994-1997), band prog rap metal che pubblica un lavoro (The Great Mission in The Land of Mind) grazie al quale finisce nella scuderia della etichetta Last Scream Records.

Dal 2009, dopo un periodo di inattività, fonda i Paranoise (tributo band a Black Sabbath e Ozzy Osbourne) collaborando contemporaneamente e per un breve periodo con i Too Many Notes.

Sciolta l’esperienza Paranoise, entra nei Crosscover (nu-metal / crossover) formata con gli amici Skw e il chitarrista Giordano Conti, grazie al quale nel settembre 2013, entra a far parte del nuovo progetto Down The Stone.